telegram-marketing-iovendobirra

Telegram marketing, come funziona

Pubblicato il Pubblicato in Social Media

I migliori strumenti di comunicazione diretta con i propri clienti sono certamente l’Email Marketing e il Telegram Marketing. Ma come funzionano?

Esistono strumenti semplici ma efficaci, a volte troppo sottovalutati. Tra questi, ci sono sicuramente il Telegram Marketing ed il DEM (Direct Email Marketing).

Telegram Marketing

Telegram è una app ed una web app capace di azioni grandiose. Parto con il dire che è un po’ la concorrente del tanto usato WhatsApp, ma più sicura e con (molte) più funzionalità. La si può scaricare ed installare gratuitamente del Google Play Store o dall’App Store Apple.

Oltre che all’utilizzo di messaggistica istantanea (per cui è nata), permette anche di creare gruppi dove, iscrivendosi, è possibile rimanere aggiornati sulle notizie che vengono inviate.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

I vantaggi sono sicuramente molti, tra cui la possibilità di inviare ogni tipo di link e file, di tener sott’occhio la propria community, di poterlo utilizzare sia da mobile che da PC, ma soprattutto di inviare notifiche push agli smartphone o ai tablet degli iscritti. Le notifiche push sono quelle notifiche che compaiono come icona sulla parte superiore dello schermo del nostro smartphone o tablet. La differenza sostanziale sta nel fatto che le persone solitamente o ricevono email (ne parlo qui) oppure vanno a cercarsi le notizie. In questo modo, a meno che l’iscritto non silenzi il gruppo, riceverà una notifica ogni volta che invierete un aggiornamento!

Gli svantaggi sono fondamentalmente due: i pochi utilizzatori di Telegram ed il fatto che le persone si debbano iscrivere. Questo secondo punto è abbastanza facile da risolvere, se si è creata una propria rete tra social e sito (e mailinglist).

Per farvi un esempio, l’hanno scelta alcune tra le più importanti realtà del mondo birrario, tra cui Unionbirrai e Microbirrifici:

https://telegram.me/unionbirrai

https://telegram.me/microbirrifici

https://telegram.me/homebrewing

Tramite questi URL (questi link, questi indirizzi) potrete iscrivervi direttamente ai loro canali, anche da PC.

Il linguaggio da utilizzare nello scrivere messaggi a chi ci segue su Telegram è diverso da quello da utilizzare su Facebook (e gli altri social) e richiede un po’ di pratica. Sicuramente è sconsigliato essere prolissi e troppo insistenti, inviando troppi messaggi. Inviando troppo aggiornamenti potremmo ottenere l’effetto contrario e rischiare di far abbandonare la nostra community.

Come dicevo sopra, è possibile inviare link, che appariranno con un’immagine in miniature ed un titolo in anteprima, ed avendo, Telegram, un suo browser, l’apertura di questi articoli sarà di molto facilitata.

Da QUI si può accedere a tutti i servizi Telegram.

Per concludere, Telegram è veramente un ottimo mezzo di marketing. È nuovo, fresco e pieno di potenzialità. È una app in continua evoluzione con sempre interessanti novità. Il suo utilizzo, ovviamente, dipende da qual è la nostra strategia di marketing e da quali sono i nostri obiettivi.


Il DEM (direct email marketing)

DEM (Direct Email Marketing), come funziona

Un pensiero su “Telegram marketing, come funziona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *