dem IoVendoBirra

DEM (Direct Email Marketing), come funziona

Pubblicato il Pubblicato in Social Media

I migliori strumenti di comunicazione diretta con i propri clienti sono certamente l’Email marketing e il Telegram Marketing. Ma come funzionano?

Esistono strumenti semplici ma efficaci, a volte troppo sottovalutati. Tra questi, ci sono sicuramente il Telegram Marketing ed il DEM (Direct Email Marketing).

DEM (Direct Email Marketing)

Quanti di noi ricevono ed inviano email ogni giorno? Personalmente ne invio e ne ricevo moltissime, ma capisco che faccia parte del mio lavoro. Allora diciamo: quanti di noi hanno un indirizzo email?

Ormai chiunque ha un indirizzo email, anche solo perché senza non è possibile iscriversi al 95% dei servizi online (banche, Facebook e social in generale, servizi on line vari) ed è diventato un mezzo di comunicazione molto comune. Secondo i dati del 2016, soltanto in Italia circolerebbero 420 milioni di email al giorno. Sono moltissime.

Questo significa che con questo mezzo possiamo teoricamente arrivare a un grandissimo numero di persone ed è per questo che all’interno di una strategia di marketing ben costruita c’è sempre il DEM.

Il web mette a disposizione moltissimi servizi per gestire questo marketing e due che vi consiglio sono certamente MailChimp e MailUp che offrono dei pacchetti anche gratuiti limitati per un piccolo business.

Quali sono i vantaggi e gli svantaggi?

I vantaggi sono moltissimi. È possibile inviare email secondo specifici target per poi sapere chi e quando ha aperto la nostra email ed ha cliccato dove; tutto questo permette di affinare la nostra strategia di marketing. È possibile fidelizzare e tenere informati i nostri clienti. È possibile raggiungere milioni di persone, in quanto ormai la maggior parte delle persone ha un indirizzo email.

Gli svantaggi sono prima di tutto due: il primo è che per attuare questa strategia di marketing è necessario possedere una mailing list di persone che hanno volontariamente scelto di farsi inviare queste email da noi; il secondo è che i due servizi che vi ho suggerito sopra vanno imparati ad usare e non sono sempre così intuitivi. Un altro svantaggio, ricollegandomi al primo, è che secondo le vigenti normative sulla privacy, non si possono inviare email a caso, prendendo ad esempio gli indirizzi da un elenco trovato online.

Il linguaggio da usare è quello veloce e diretto. L’oggetto dell’email dovrà attirare l’attenzione ed il corpo del testo dovrà spiegare brevemente il nostro messaggio. Potremo utilizzare testo formattato, immagini ed inserire link vari, con CTA (call to action) e bottoni social di like/follow e condivisione.

Per concludere, il DEM, o direct email marketing, è uno strumento utilizzato moltissimo in tutte le strategie di marketing, perché è quello che raggiunge più persone con una piccolissima spesa, più che altro del nostro tempo. Ovviamente, come sempre, la nostra strategia di marketing personale andrà ad impostare l’invio di email.


Il Telegram Marketing:

Telegram marketing, come funziona

Un pensiero su “DEM (Direct Email Marketing), come funziona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *